Si è verificato un errore nel gadget

domenica 2 dicembre 2007

Tutta colpa di Amalia, di Laura Vignali

Il ritorno di Emma nella sua piccola città mette in azione gli ingranaggi del destino e porta un'evoluzione nelle vite di un gruppo di vecchi amici e compagni di studi. Morti misteriose e rivelazioni sconvolgenti consegneranno alla nostra protagonista, una 'ragazza' quasi cinquantenne vitale e determinata, la chiave per illuminare e comprendere il proprio passato e accogliere con serenità un più dolce futuro.
Sullo sfondo di una provincia cronica, in cui i peccati del cuore e dell'orgoglio diventano subito scandali da nascondere malamente, si muovono le storie di una generazione fotografata nel momento in cui i rimpianti possono diventare uno stimolo per cambiare la propria vita o un peso tanto grande da paralizzarla definitivamente.
Lo stile narrativo fresco e scorrevole e le capacità d'introspezione di Laura Vignali ci regalano dei personaggi in cui tutti riconosceremo un po' di noi stessi e ci offrono una descrizione realistica delle dinamiche di un piccolo centro cittadino, popolato da figure caratteristiche che lo animano e lo condizionano.
Leggendo questo avvincente giallo, non ci abbandonerà mai la sensazione di tenerezza e affettuosa comprensione per le vicende umane che l'autrice riesce a trasmettere e, anche nei momenti di intensità drammatica,verremo confortati dall'ironia e dall'umorismo che contraddistinguono la sua prosa.
Un romanzo coinvolgente dunque, da leggere tutto d'un fiato, in cui la ricerca di verità presenti si lega indissolubilmente ad un lontano passato e a una donna, colta e appassionata, che diede scandalo più di duecento prima... Eh, sì! Tutta colpa di Amalia!

M.E.B.

Nessun commento:

Cerca nel blog