Si è verificato un errore nel gadget

martedì 16 dicembre 2008

LO SCRITTORE CAMPANO NICOLA VERDE SI AGGIUDICA IL PREMIO EDITORIA INDIPENDENTE DI QUALITÀ




A noi dell’Associazione del Giallo di Pistoia fa particolarmente piacere la recente
affermazione dell’amico Nicola Verde a cui è stato assegnato il Premio Editoria
Indipendente di Qualità 2008, nella sezione Giallo, con il romanzo "Un'altra verità"
pubblicato dall'editore palermitano Dario Flaccovio. Il riconoscimento è stato
assegnato all'unanimità da 150 giurati.
Nicola è stato recentemente finalista al premio Giallo Mediterraneo con il suo ultimo
romanzo “Le segrete vie del maestrale”, uscito per Hobby e Work
Nicola Verde è conosciuto dai soci e appassionati del genere noir essendo venuto lo
scorso anno proprio a Pistoia, in occasione di una trasmissione su TVL, per
presentare il romanzo “Un’altra verità”.
A suo tempo gli feci un’intervista che è stata pubblicata su questo stesso blog e su
Thriller Magazine.
Qualche riga di presentazione di “Un’altra verità” (dalla scheda pubblicata sul sito
della casa editrice Flaccovio)
“Narciso Aggius, un servo pastore di Tonneddu Corrias, ricco possidente di Bonela,
viene trovato ucciso. Carmine Dioguardi, maresciallo dei carabinieri, è coinvolto in
una nuova e difficile indagine. Ma Narciso è un povero orfano ritardato o, invece,
come le chiacchiere sussurrano, è il figlio bastardo di Antonia Muscau, moglie di
Tonneddu?
Gesuino, il figlio naturale di Tonneddu Corrias, può entrarci con quella morte? Sua
moglie Chiarella, guarda caso, ha una relazione adulterina proprio con Narciso.
Soltanto con lui, oppure con qualcun altro all’interno della stessa famiglia? Fino a
che punto l'onore deve essere salvato?
Dioguardi camminerà incerto tra storie crude e disagi personali, in un anno, il 1969,
che vide il rapimento e l’assassinio Lavorini e i fatti di Pratobello.
Fino al risultato finale, dove si scoprirà che niente è come sembra.
Dalla prefazione di Marcello Fois: "Determinare personaggi e territori illuminati da
autocoscienza e sentimento di appartenenza fa la differenza tra scrivere di un posto
per approdare a tutti i posti, e scrivere dei posti per approdare al lettore. Nicola Verde
questa differenza la conosce bene".
Un’anticipazione: il 28 gennaio Nicola Verde sarà alla libreria Melbook di Firenze
per presentare “Le segrete vie del maestrale”.
Coordinano Graziano Braschi e Giuseppe Previti.
Susanna Daniele

Nessun commento:

Cerca nel blog