Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 25 novembre 2010

Ellory al Courmayeur Noir in Festival


Ricevo dalla casa editrice Giano e volentieri pubblico

R.J. Ellory al Courmayeur Noir in Festival | 24-11-2010

Vendetta, la controstoria dell'ultimo mezzo secolo degli Stati Uniti narrata dal punto di vista di Cosa Nostra americana
Venerdì 10 dicembe alle ore 17.00 R.J. Ellory presenterà al pubblico Vendetta in occasione della XX edizione del Courmayeur Noir In Festival del quale sarà ospite.



«Un thriller che ti inchioda alla pagina con una scrittura di altissimo livello».
The Guardian

L'opera

Chalmette è un quartiere di New Orleans che è un eufemismo definire malfamato: un insieme di vicoli fumosi dove ristagna l'odore pungente dell'alcol, e dove la peggiore feccia dell'umanità si raccoglie attorno a cocci di bottiglie e falò di bidoni. In uno di questi vicoli, è in sosta una Mercury Turnpike Cruiser, un magnifico coupé prodotto dalla Ford nel '56, tre metri di interasse e un peso di quasi due tonnellate. Rimarrebbe probabilmente a lungo lì, come un lussuoso oggetto da parata del Mardi Gras, se un garagista non scorgesse del sangue sul sedile posteriore, anzi un fiume di sangue sui rivestimenti in pelle, coagulato nelle cuciture, sparso attorno ai bordi dei sedili.

In un'umida notte d'agosto, la polizia libera il marciapiede, tira fuori la macchina, apre il portabagagli e scopre il cadavere di un uomo di circa cinquant'anni. Gli esami post mortem accertano che è stato colpito alla testa e al collo con un martello e che gli è stato inciso il cuore, piamente lasciato all'interno della cassa toracica. Lungo la schiena, sotto il collo e sopra le spalle, l'uomo presenta uno strano disegno raffigurante la costellazione dei gemelli.
La polizia si appresta ad appurarne l'identità, quando l'inchiesta viene secretata e trasferita nelle mani dell'FBI.
Il morto, infatti, non è uno qualsiasi: è un ex poliziotto e prima ancora un ex marine diventato guardia del corpo di Charles Mason Ducane, governatore dello stato della Louisiana. Accompagnava per le strade di New Orleans la figlia diciannovenne del governatore, Catherine, una giovane di indole capricciosa, dotata di gusti squisitamente costosi, nell'istante in cui lui è stato ucciso e la ragazza rapita.
L'FBI brancolerebbe nel buio più pesto se l'agente Schaeffer non ricevesse la telefonata di uno sconosciuto che, con una indefinibile inflessione nella voce , gli intima di portare un certo Ray Hartmann, investigatore speciale di New York, a New Orleans nel giro di ventiquattr'ore, pena la vita della ragazza.
Hartmann viene prelevato dal suo squallido appartamento di Little Italy, dove se ne sta rintanato dopo la separazione dalla moglie, e condotto in Louisiana.
È l'inizio di un lungo confronto tra i due uomini, il poliziotto che ha sacrificato la sua vita privata alla lotta ai Gambino e ai Genovese, i clan di Cosa Nostra che regnano a New York, e il killer che ha trascorso l'intera sua esistenza a uccidere al servizio della mafia. Un confronto che ripercorre e illumina mezzo secolo di storia americana, da Cuba a New York passando per Las Vegas e Chicago, e da Castro a Nixon passando per l'epoca, così piena di splendori e di miserie, di Marylin Monroe e dei Kennedy.

ISBN 9788862510721

528 pagine

Euro 18,00


R. J. Ellory è nato nel 1965. Dopo aver trascorso la sua infanzia in un orfanotrofio, finisce in prigione. Diventa poi chitarrista di una rock band e fotografo. Infine, scrittore di culto di romanzi di successo: La voce degli angeli (Giano 2009), Candlemoth, Ghostheart, City of Lies, che Giano pubblicherà per intero. Finalista del Crime Writers’ Association Steel Dagger for Best Thriller, tradotto in numerosi paesi, Ellory è sposato con un figlio e vive attualmente in Inghilterra.

Nessun commento:

Cerca nel blog