Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 7 ottobre 2011

Tu sei il male



Giovedì 13 Ottobre ore 18.00 alla libreria Melbookstore di Firenze (via de' Cerretani 16r) Roberto Costantini presenta Tu sei il male, primo libro di una trilogia thriller edita da Marsilio.
Insieme all'autore saranno presenti: Mario Spezi, giornalista e scrittore e Giuseppe Previti, conduttore TV.

Sabato 15 alle 23,15 e domenica 16 alle 15,45 su TVL Pistoia potrete seguire l'intervista di Giuseppe Previti e Stefano Fiori a Roberto Costantini.

Primo volume di una trilogia di thriller con protagonista il commissario Balistreri. Ambientata a Roma narra agli italiani gli aspetti più crudi e i lati più oscuri del loro Paese senza sconti e indulgenze...
Nel dettaglio, la trama è questa: Roma, 11 luglio 1982. La sera della vittoria italiana al Mundial spagnolo Elisa Sordi, giovane impiegata di una società immobiliare del Vaticano, scompare nel nulla. L’inchiesta viene affidata a Michele Balistreri, giovane commissario di Polizia dal passato oscuro. Arrogante e svogliato, Balistreri prende sottogamba il caso, e solo quando il corpo di Elisa viene ritrovato sul greto del Tevere si butta a capofitto nelle indagini. Qualcosa però va storto e il delitto rimarrà insoluto.
Roma, 6 luglio 2006. Mentre gli azzurri battono la Francia ai Mondiali di Germania, Giovanna Sordi, madre di Elisa, si uccide gettandosi dal balcone. Il commissario Balistreri, ora a capo della Sezione Speciale Stranieri della Capitale, tiene a bada i propri demoni a forza di antidepressivi. Il suicidio dell’anziana donna alimenta i suoi rimorsi, spingendolo a riaprire l’inchiesta.
Ma rendere finalmente giustizia a Elisa Sordi dopo ventiquattro anni avrà un prezzo ben più alto del previsto. Balistreri dovrà portare alla luce una verità infinitamente peggiore del cumulo di menzogne sotto cui è sepolta, e affrontare un Male elusivo quanto tenace, che ha molteplici volti uno più spaventoso dell’altro.

Roberto Costantini: romano nato in Libia, ingegnere, dirigente e docente della IULM si rivela, al suo debutto, un maestro assoluto. E questa affermazione internazionale (che non è da tutti i giorni per un libro italiano), diventa addirittura clamorosa trattandosi di un’opera prima ancora inedita e di un autore completamente sconosciuto.

Nessun commento:

Cerca nel blog